Castel Viscardo – Monterubiaglio

Scheda

Interesse:
storico, paesaggistico
Tipologia percorso:
in linea
Livello di difficoltà:
E
Lunghezza percorso:
13,40 km
Dislivello totale:
Asc. 327 m - Disc. 463 m
Quota partenza:
494 m
Quota max:
581 m
Quota min:
245 m
Durata escursione:
5 ore 15 min
A cura di:
Paolo Pimpolari
Aggiornato al:
16 febbraio 2020
Descrizione:
"Sulle antiche tracce di San Bartolomeo Apostolo ” tra Castel Viscardo e Monterubiaglio. Un percorso attraverso luoghi incantevoli con viste mozzafiato tra natura storia e arte.
Il percorso si snoda da dentro il borgo di Castel Viscardo e la sua chiesa parrocchiale (all’interno della quale è eretto l’altare Santini nel quale si trova la pala opera di Giacomo Wernle, pittore tedesco al soldo della famiglia Spada, che rappresenta San Bartolomeo e Santa Caterina di Alessandria, i santi a cui erano dedicate le antiche chiese). Da qui si raggiunge, attraversando Castel Viscardo, la zona nella quale scendeva la via Traiana Nova, per poi risalire verso l’Altopiano dell’Alfina prendendo poi il sentiero che conduce verso il fiume Paglia. Prima dell’arrivo al fiume troviamo l’eremo o romitorio francescano di Santa Rufina, nel quale si trova ancora un mulino a gore, di cui le prime notizie sono del XVI secolo. Di seguito si riprende la strada per Monterubiaglio, borgo nel quale si può visitare la chiesa di Sant’Antonio e i sottostanti reperti della chiesa di San Bartolomeo di cui si hanno notizie dalla seconda metà del Duecento.

 

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.

Commento

Nome

Email

Url