Archivi con data 17 Febbraio 2014

17 Feb 2014

Villa Cahen (Allerona)

Villa Cahen sorge a 4 chilometri dal centro storico di Allerona, nella tenuta della Selva di Meana. Fu fatta costruire da Edoardo Cahen, di famiglia ebrea giunta in Italia da Anversa. Banchiere e finanziere, Edoardo divenne cittadino italiano nel 1866 e riuscì a costruire un impero economico personale, grazie alla speculazione edilizia della capitale. Nel […]

Read more
17 Feb 2014

Sasso Tagliato

La leggenda del “Sasso Tagliato” L’evento miracoloso, secondo la tradizione cattolica avvenne nel 1263, anno in cui un sacerdote boemo, Pietro da Praga, si trovava in pellegrinaggio in Italia, precisamente a Roma. Il sacerdote intraprese questo pellegrinaggio per fugare il suo dubbio di fede sulla reale presenza di Cristo nell’ostia e vino consacrati.Tornando da Roma […]

Read more
17 Feb 2014

Borgo di San Pietro Aquaeortus (Allerona)

Una leggenda vorrebbe che il nome del borgo derivi da un passaggio di San Pietro, principe degli apostoli che, nella sua seconda venuta in Italia, sia sbarcato a Pisa e da lì, nel trasferirsi a Roma, sia passato in questo territorio compiendo il miracolo di far zampillare l’acqua per amministrare il battesimo. Da qui il […]

Read more
17 Feb 2014

Punto Triplo (Confine tra Umbria, Lazio e Toscana)

Dopo aver raggiunto i ruderi ancora ben visibili di un vecchio mulino sul fosso Grossano, le cui acque limpide ospitano spesso anfibi e altra fauna locale si prosegue in salita e si arriva al cosiddetto “punto triplo”, punto di confine tra 3 regioni: Umbria, Lazio e Toscana.

Read more
17 Feb 2014

Osservatorio astronomico (Riserva Naturale Monte Rufeno)

L’Osservatorio Astronomico è un centro di ricerca, di didattica e di divulgazione scientifica, in particolare astronomica, situato sulla cima del Monte Rufeno (a 738 m s.l.m.), all’interno di un preesistente casale dei primi del Novecento, che la Riserva Naturale Regionale Monte Rufeno ha poi ristrutturato.

Read more
17 Feb 2014

Vecchio mulino sul fosso Grossano (Allerona)

Si tratta dei ruderi di un molino ad acqua per la macina del grano che secondo alcune testimonianze di vecchi contadini che hanno vissuto nella zona sembra sia stato in funzione fino agli anni ’20 del secolo scorso.

Read more
17 Feb 2014

Castello di Montalfina (Castel Giorgio)

Il castello di Montalfina, il cui nome deriva da mons ad fines cioè montagna di confine, fu un importante roccaforte a guardia della zona del territorio umbro a confine con il Lazio già dal XI secolo. Situato nel comune di Castel Giorgio, fu prima rocca difensiva contro le incursioni di eserciti e briganti, poi caposaldo […]

Read more
17 Feb 2014

Mausoleo del Marchese Cahen (Torre Alfina)

Il mausoleo, in forma di tempietto in stile gotico, fu fatto costruire sul finire della seconda metà dell’Ottocento dal marchese Edoardo Cahen all’interno del bosco del “Sasseto”, che si estende al di sotto del castello di Torre Alfina e che Cahen aveva trasformato in parco facendo costruire al suo interno viali e luoghi di sosta. […]

Read more
17 Feb 2014

Borgo di Meana (Allerona)

Nell’affascinante borgo di Meana sono visibili resti di antiche costruzioni appartenenti ad una tenuta che nel XIII secolo fu del Vescovo di Orvieto. Si possono osservare anche i ruderi della Chiesa di S. Nicola da Bari ormai quasi completamente diroccata e coperta dalla vegetazione.

Read more
17 Feb 2014

Cima del Monte Cetona

I 1148 metri di altezza del Monte Cetona rappresentano un ottimo osservatorio per avere una magnifica vista su un buon tratto dell’Italia centrale: dall’Appenino, al Monte Amiata, a Radicofani, al lago Trasimeno fino addirittura ai Monti Cimini e al Mar Tirreno nelle giornate più nitide. Nel 1967 sulla cima è stata posizionata una grande croce […]

Read more
17 Feb 2014

Cava del Bianchi (Riserva Naturale Monte Rufeno)

Si trova all’interno della Riserva Naturale Monte Rufeno ed è una cava dismessa di “oficalcite”: un tipo di roccia unica nel Lazio, formatasi sul fondale di un antico oceano mesozoico e utilizzata un tempo come pietra ornamentale.

Read more
17 Feb 2014

Castello di Fabro

Si accede al Castello salendo da una grande scalinata nel borgo e vale sicuramente una visita. Il castello di Fabro, parte del territorio comunale di Fabro, è posizionato su un panoramico colle ( m. 364) a est del torrente Chiani. Di matrice fortificata, con caratteristica forma a mandorla, fu fondato intorno al Mille e restaurato […]

Read more
17 Feb 2014

Basilica del Santo Sepolcro (Acquapendente)

La basilica, in stile romanico, è chiamata del Santo Sepolcro perché vi è conservata una pietra macchiata di sangue che si dice provenga dal Santo Sepolcro di Gerusalemme. La reliquia si trova all’interno di una cripta tra le più importanti e caratteristiche in Italia per la sua antica origine (X-XI secolo) e le caratteristiche colonne […]

Read more